Anche come allenatore dello Sri Lanka, Mickey Arthur afferma di non poter smettere di preoccuparsi del Pakistan

KARACHI: L'ex allenatore Mickey Arthur ha affermato che il suo amore per il Pakistan, così come le sue precedenti accuse, è rimasto invariato anche dopo essere stato rimosso dalla designazione.

Arthur è arrivato a una conferenza stampa al Karachi's National Stadium martedì come nuovo allenatore della squadra dello Sri Lanka. Come previsto, gli sono state poste più domande sulla sua ex squadra rispetto all'attuale e i suoi commenti hanno chiarito che il 51enne sudafricano amava ancora il Pakistan.

L'allenatore dello Sri Lanka, tuttavia, ha chiarito che durante la serie si riferirà al Pakistan come "loro", anziché "noi".

“È stato grandioso. Ero così felice di essere tornato a testimoniare il primo test del Pakistan a casa in dieci anni. È stato molto, molto speciale per me ", ha detto Arthur a proposito del test sbalorditivo della scorsa settimana a Lahore.

"Il Pakistan occupa un posto molto speciale nel mio cuore. I ragazzi sono stati eccezionali e sono in contatto con molti di loro. Parliamo sempre e abbiamo sempre delle battute. Sono felice di essere tornato in Pakistan."

Arthur, che ha reso famoso il Pakistan come vincitore del titolo del Trofeo Champions Cricket Council (ICC) nel 2017, ha affermato di poter capire "cosa pensa un giocatore pakistano", aggiungendo che continuava a riferirsi alla direzione pakistana come "noi" mentre commentava durante il serie recenti contro l'Australia.

L'ex allenatore nazionale, tuttavia, ha insistito sul fatto che le cose sarebbero state diverse questa volta. “L'ho ripetuto un milione di volte. I tre anni trascorsi con il Pakistan sono stati anni incredibili. Il Pakistan è molto caro al mio cuore, lo è davvero. Ho adorato ogni minuto dei miei tre anni qui.

"Li ho chiamati 'noi', ma ora sono nel camerino dell'opposizione [squadra], quindi il Pakistan è 'loro' per me. Siamo venuti qui per la serie Test e siamo qui per vincere", ha detto.

Arthur ha anche ignorato i discorsi di eventuali differenze con l'attuale capo allenatore del Pakistan, Misbah-ul-Haq, dicendo che tutto andava bene tra di loro ed entrambi avevano rispetto reciproco.

È interessante notare che Misbah faceva parte del comitato per il cricket che consigliò al Pakistan Cricket Board (PCB) di rinnovare il contratto di Arthur dopo la Coppa del Mondo l'estate scorsa. Dopo la rimozione di Arthur, Misbah fu di conseguenza nominato il nuovo capo allenatore, il che suscitò alcune critiche osservazioni da parte di Arthur.

"Tutto va bene con Misbah, nessun problema", ha detto Arthur. “Riguarda lo Sri Lanka e il Pakistan, non riguarda Misbah e me stesso. Rispetto molto Misbah e lui mi rispetta.

"C'è un programma più grande qui e una partita di prova tra orgogliose squadre di cricket. Non si tratta degli allenatori, non si tratta dello staff di supporto, si tratta dei giocatori sul campo", ha detto.

All'ex allenatore del Pakistan è stato anche chiesto perché non ha scelto Umar Akmal e Kamran Akmal durante il suo tempo in carica, al quale ha detto di non credere che i fratelli Akmal potessero vincere le partite per il Pakistan e che preferiva solo quelli che potevano vincere per il nazione.

Arthur ha anche respinto l'accusa di aver scelto squadre basate su simpatie e antipatie personali durante il suo mandato.

“Non c'è antipatia o simpatia in nessuna squadra di cricket. Scegli i ragazzi che possono vincere per te. Non pensavo che Umar Akmal o Kamran Akmal potessero vincere partite per il Pakistan, pensavo avessero il loro tempo ", ha detto.

“Penso che il Pakistan debba investire in questi giovani giocatori. Hai alcuni giovani giocatori molto bravi, quindi come allenatore scegli chi pensi che siano i migliori giocatori e siano i migliori per te.

"Le altre persone al di fuori della squadra non sono mai felici, ma come allenatore non puoi essere preoccupato per quelle persone. Ti preoccupi di sviluppare i giocatori e ti preoccupi di vincere partite per la squadra per cui lavori e questa è sempre stata la mia intenzione.

"Scelgo i giocatori che penso possano vincere la partita", ha aggiunto Arthur.

L'allenatore della squadra dello Sri Lanka ha anche spiegato che stava seguendo da vicino i risultati e i punteggi del principale torneo nazionale pakistano, il Quaid-e-Azam Trophy, e ha aggiunto che era felice di vedere Fawad Alam richiamato alla squadra pakistana.

“È fantastico per Fawad. Seguo ogni round del Trofeo Quaid-e-Azam. Guardo tutti gli spartiti per vedere chi sta giocando bene e chi non lo è perché ero generalmente interessato. E vedere correre il punteggio di Fawad Alam, questo è un merito per lui, merito della sua capacità mentale. Sarebbe stato bello per lui tornare a Karachi ", ha detto.

Nel frattempo, Arthur ha confermato che Kasun Rajitha della sua squadra attuale non avrebbe giocato al Karachi Test, che inizia giovedì.

0 Comments